Ambiente

Divieto utilizzo acqua potabile per scopi diversi

Considerato che per la stagione estiva le temperature elevate potrebbero causare un aumento dei consumi d’acqua tale da determinare la necessità di contenere l’impiego di acqua potabile per usi diversi da quelli domestici, il Consorzio per l’Acquedotto della Media Sabina intende contrastare con assoluta decisione ogni possibile spreco rispetto alle prioritarie esigenze d’igiene, d’uso e di servizio domestico. Pertanto fino al 15 settembre 2017 è vietato: Continue reading

Taglio del bosco “Valle Ferrara”: vendita per asta pubblica

Il legname ritraibile dal taglio del bosco “Valle Ferrara” (superficie: 9,70 ettari ) è in vendita tramite asta pubblica con il metodo delle offerte segrete in aumento. Prezzo base d’asta: € 15.780,00. La documentazione relativa alla gara deve essere consegnata per posta a mezzo raccomandata o direttamente a mano, in plico sigillato con ceralacca, entro le ore 13 del 23 febbraio 2017. Continue reading

Taglio del bosco “Colle Perrini”: vendita per asta pubblica

Il legname ritraibile dal taglio del bosco “Colle Perrini” (superficie: 15,50 ettari ) è in vendita tramite asta pubblica con il metodo delle offerte segrete in aumento. Prezzo base d’asta: € 23.556,00. La documentazione relativa alla gara deve essere consegnata per posta a mezzo raccomandata o direttamente a mano, in plico sigillato con ceralacca, entro le ore 13 del 23 febbraio 2017. Continue reading

All’asta il taglio di due boschi

Il legname ritraibile dal taglio dei boschi Colle Perrini e Valle Ferrara è in vendita tramite asta pubblica con il metodo delle offerte segrete in aumento. Prezzi base d’asta: Colle Perrini € 23.556,00; Valle Ferrara € 15.780,00. Per entrambe le aste, la documentazione relativa alla gara deve essere consegnata entro le ore 13 del 19 gennaio 2017. Apertura delle buste il giorno successivo. Continue reading

L’acqua è potabile

Dopo gli accertamenti eseguiti dalla CBF Servizi S.r.l., la stessa ha comunicato che l’acqua nel territorio di Casperia risulta in condizione di potabilità. Pertanto si ripristina l’utilizzo dell’acqua per uso umano, revocando la precedente ordinanza n. 32/2016 con la quale se ne vietava l’uso.